lunedì 18 marzo 2013

Le cose accadono quando devono accadere.
Le hai già intuite, pensate, temute, ne hai scacciato i fantasmi dalla mente, buttandoti a capofitto nella routine quotidiana.
 
Poi un giorno qualcuno sbatte una porta e non puoi più trattenere l'inevitabile.
Frastuono di cianfrusaglie immobili per mesi, che ora rovinano a terra.
E tu sei colta di sorpresa, smarrita, non trovi le parole.
Ma non avevi già tutto intuito, pensato, temuto?
 
 

3 commenti:

  1. E dimmi. Come stai adesso?

    RispondiElimina
  2. Non lo so ancora, forse devo ancora capire se andare incontro ad un nuovo stravolgimento dell'esistenza o cercare di aggiustare i cocci delle cianfrusaglie rotte... Serve tempo.. o serve coraggio.

    RispondiElimina
  3. Accadono quando devono accadere, è questa la condanna.
    Ti bacio

    RispondiElimina